Sono arrivata a Calcutta / Kolkata! E sono arrivate molte donazioni. Grazie!

http://www.gofundme.com/9kkmm-kind

Ciao a Tutti!
Grazie mille per il vostro supporto! Morale, economico e quant’altro..
Una cosa incredibile. Siete bellissimi.
La sentite la vostra bellezza????!!!!!! Siete la manifestazione che il buono c’è.

Il vero miracolo siete voi! Sono appena arrivata e ancora prima che io mi dia da fare qui a Calcutta…. voi avete già compiuto un miracolo.
AVETE APERTO IL VOSTRO CUORE 
E questo per me è motivo di gratitudine e commozione. GRAZIE .
Quando leggiamo il giornale o guardiamo il telegiornale, possiamo vivere la preoccupazione nell’assistere a quella che sembra una deriva senza ritorno. Ma non è così. Noi ci siamo ancora!
Il seme della bontà in noi c’è, il cuore c’è. Dobbiamo solo sintonizzarci con quella vibrazione. È quella nota che ci permette di cambiare il mondo.
Vi faccio un piccolo report del mio viaggio e del mio arrivo al Galaxy Hotel, in Stuart Lane .

Quando ho salutato Nicoletta Castellaneta  in stazione centrale a Milano avevo già un consistente mal di schiena, che è durato tutto il volo sino a Delhi. Difficile dormire insomma.
Ma a Delhi in aeroporto ho scoperto delle cabine letto per riposare, veramente accoglienti, e cosi mi ci sono fiondata per tre ore in attesa dell’aereo per Calcutta. Quando mi sono risvegliata ero un fiore. No pain, very good mood.
E tanta pace. Sono nel luogo giusto 

Il servizio di taxi Uber all’aeroporto di Kolkata funziona piuttosto bene. Ho raggiunto facilmente l’Hotel. L’Hotel Galaxy di Stuart Lane si trova nella zona di Kolkata vicino al Centro di Madre Teresa. Questo Hotel (la parola Hotel alla sua vista suona un po’ come un eufemismo :D) mi è stato raccomandato da tutti i volontari con cui ho parlato prima di partire. Ha un prezzo modesto ed è uno fra i più puliti ed affidabili. La stanza è modesta ma molto pulita, il materasso in buone condizioni. Pur con la percezione di suoni nuovi intorno a me, sono riuscita a dormire bene la prima notte.

I miei vicini sono una famiglia di lavandai. Mi piace osservarli dall’alto. È una bella fotografia. Mi piace coglierli nelle loro azioni quotidiane, dello sgrassare e smacchiare i vestiti in acqua e cenere. Il metodo è ancora quello “dei nonni”, ma vedo che le camicie sono bianche e brillanti.

20181003_121306

Grazie mille per essere con me  ❤
Be K-IND, ci vediamo a Calcutta!

http://www.gofundme.com/9kkmm-kind

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...