Giocare con i bambini a Shishu Bavan

http://www.gofundme.com/9kkmm-kind

Oggi Mi sono presentata ai bimbi con le maschere degli animali. Potete immaginare l’entusiasmo che hanno scatenato.
Amano farsi accudire, vogliono che sia tu a mettergli la maschera.
Stanno in coda o competono perché io fissi meglio il cordoncino sulle loro teste.
E poi corrono via felici.
Alcuni indossano le maschere in modo molto buffo… ci vedono solo da un occhio 😂, ma vanno in giro fieri con la loro mascherina colorata.
John, lo strepitoso bimbo con sindrome down, arriva verso di me con la maschera al contrario, io lo guardo e commento forte: “Wow John! You are beautiful!” Lui ride e riparte per la sua corsa in giardino. È un gioco di approvazione il nostro. Loro sfilano di fronte a me per mostrarmi quanto sono carini con quella maschera. Alcuni ne vorrebbero un’altra, preferiscono essere “tigre” invece che “cane”, e quando cambiano ruolo bruiscono verso di me, ed io terrorizzata inizio a correre, scappando via da quella folle tigre che mi vuole mangiare. La corsa in giardino diventa attrazione per molti bimbi. Ora sono inseguita da un folto gruppo di animali inferociti. Non sopravviverò di sicuro! Ma poi i giochi si invertono e la mia faccia senza alcuna maschera diventa l’espressione di un mostro cattivo che vuole mangiare tutti gli animali. E così inizia una corsa al contrario. Li prendo tutti uno per uno e li solletico sino a fargli perdere le forze.

Vorrei imparare i loro nomi. Sto cercando di imparare qualche frase basica per poter interagire meglio con loro.

Un’altro momento che condividiamo insieme è quello della cena. Sarebbero tutti in grado di mangiare autonomamente, ma vogliono essere imboccati e viziati dalla “zia Katia “.
Mi mettono il loro cucchiaio in mano e cosi cerchiamo insieme di portare a termine questi piatti di riso enormi, che francamente non riuscirei a finire neanche io…
Ci sono dei tempi tecnici per ogni cosa. Anche la cena ha una sua durata. E quindi i bimbi vengono un po’ disciplinati a finire tutto nel più breve tempo possibile, il che mi mette un po’ in ansia a volte, perché ogni bimbo è diverso ed ha tempi e umore diversi ogni giorno, ed a volte non sono in linea con i tempi tecnici.

Grazie mille per essere con me  ❤
Be K-IND, ci vediamo a Calcutta!

http://www.gofundme.com/9kkmm-kind

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...