Malata in terra straniera. I primi addii.

http://www.gofundme.com/9kkmm-kind

28 Ottobre 2018

Sono a riposo da giorni, la laringite è diventata bronchite e l’effetto dell’antibiotico ha tardato ad arrivare. E’ difficile guarire a Kolkata. Sto meglio, ma vedo che la ripresa è lenta per via delle condizioni atmosferiche ed ambientali della città.

Scrivo per quelli che hanno voglia di ascoltare, orecchie ed occhi aperti.
Scrivo per quelli che non essendo mai stati qui (è la prima volta anche per me) osservano attraverso i miei occhi un mondo che non conosciamo. Una cultura che non conosciamo.
Osserviamo da ospiti, rispettosi e discreti.
Scrivo per quelli che hanno donato del denaro per questo progetto, perché mi sento in dovere, ed è una gioia portarli con me, con gratitudine e senso di partecipazione.
Questa pausa malattia mi ha permesso di riposare e di relativizzare questo impegno quotidiano che mi ero data dello scrivere un post al giorno. E’ faticoso, mi costa molta energia, mentre io la mia energia la spendo già con i bambini e le ragazze dei centri, in mezzo alle strade… a sopportare il caldo, la puzza, lo smog, il caos, il cibo che non è il mio.
Spendo la mia energia anche nel cercare di non ammalarmi, anche se non ci riesco del tutto, anzi per niente.
Ho avuto la gola arsa per più di dieci giorni. I fumi del carbone e degli oli nelle strade mi prendono le narici e la gola, le stritolano, mi fanno boccheggiare. Giro con un fazzoletto bagnato per proteggermi nell’attraversamento delle strade più pregne di odori.
Spero che entrando in stanza io possa avere un po’ di sollievo dai rumori, dallo smog, dove io possa rifugiarmi come fosse una piccola oasi. Ma invece no, è un forno, dove senza la ventola in funzione si boccheggia, si suda senza muoversi. E con la ventola in funzione il mal di gola è assicurato.
Tutto è caldo, anche l’acqua fredda.
Malgrado tutto sorrido e sono presente al mio impegno.
Io ho preso un impegno.
E sono positiva perché le temperature stanno calando e la vita sarà più semplice.

Ho dovuto salutare alcune delle volontarie. Alcune tornano a casa o continuano il loro viaggio di scoperta della vita. Non pensavo sarebbe successo così presto. Ed è un po’ doloroso. Quello che facciamo, quello che condividiamo ci unisce, per sempre.
Vederle andare via mi fa mancare il senso di complicità, le parole dette, il supporto, le mani sulla spalla, le cose fatte insieme, i sorrisi e le lacrime scambiate.
Storie di vita condivise.
Permettere a qualcuno di conoscerti in una o due settimane. Questi cicli brevi ma intensi di vita vissuta.
L’impermanenza così ben descritta nel buddismo.

Camille, la laureata in economia a Parigi. I suoi capelli biondi e la sua pelle chiara, che tutti notano in strada. La sua capacità di condividere. La sua compassione applicata. La sua capacità di mediazione, aperta, spontanea, pronta all’ascolto ed alla condivisione. Sempre composta.
Kyha, non voglio credere che sia partita. Cometa meravigliosa. Sorriso gigantesco. Lettura degli eventi precisa e puntuale. La sua apertura e curiosità verso ciò che è nuovo e diverso. Il suo sconforto nel comprende che il sistema qui non può essere cambiato, ma solo aggirato. Le ho promesso di occuparmi di alcune cose che ha lasciato in sospeso.
Rossella, viene qui da anni, ma è anche una viaggiatrice. Di quelle vere. Composta, zen direi. Ha capito qualcosa della vita che a molti sfugge. Non ostenta le sue illuminazioni. Lei è. Mi parla dei suoi viaggi in Asia come fosse bere un bicchiere d’acqua. Mentre sappiamo bene che non lo è. Un esempio, è appena partita per il Sikkim, regione a nord dell’India, ritardo del treno di ore; le jeep che scortano al confine non disponibili… un viaggio che diventa lungo il doppio. Ma adesso è arrivata e si gode il paesaggio verde e limpido che non esiste a Kolkata.
A tutte queste donne auguro l’intensità che già conoscono, la bontà che già conoscono, la bellezza che già conoscono. Che le pervada, naturalmente, e che diventi parte della loro essenza.

Grazie mille per essere con me  ❤
Be K-IND, ci vediamo a Calcutta!

http://www.gofundme.com/9kkmm-kind

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...